Skip to content
IMG Landing Page

Contribuisci allo sviluppo di un servizio pubblico dei media forte e indipendente

La SSR Svizzera italiana CORSI sarà lieta di darti il benvenuto fra i suoi oltre 3.000 soci e socie

La SSR.CORSI verifica l'adempimento del mandato di servizio pubblico audiovisivo nella Svizzera di lingua italiana e ne promuove l'importanza nella società

Cosa facciamo concretamente

magnifying-glass-chart-sharp-light 1
Analizziamo e verifichiamo i programmi RSI

Seguiamo e analizziamo i programmi e l’ulteriore offerta editoriale della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana stabilendo il loro orientamento e vigilando sulla qualità.

hand-point-up-sharp-light 1
Ci pronunciamo sulle strategie aziendali RSI

Ci esprimiamo sugli affari importanti inerenti ai programmi RSI e al contesto sociale della regione, che ci vengono affidati dallo statuto o dal Consiglio di Amministrazione SRG SSR.

chart-pie-sharp-light 1
Vigiliamo sul rispetto del federalismo

Verifichiamo che l’offerta editoriale della RSI sia completa e abbia pari valore di quelle delle altre regioni linguistiche svizzere.

ear-sharp-light 1
Ascoltiamo il pubblico e ce ne facciamo portavoci

Raccogliamo aspettative, opinioni e suggerimenti del pubblico della RSI e facciamo in modo che abbiano il giusto riconoscimento.

comments-question-check-sharp-light 1
Promuoviamo la riflessione e il dibattito

Creiamo occasioni di riflessione e dibattito sui principi, lo sviluppo e la qualità del servizio pubblico dei media con eventi, incontri, scambi e attività di comunicazione.

shield-exclamation-sharp-light 1
Difendiamo e promuoviamo l'indipendenza

Difendiamo e promuoviamo l’indipendenza – sia quella del servizio pubblico dei media sia la nostra – nei confronti dello Stato, delle entità sociali, politiche ed economiche.

Aiutaci a promuovere la pluralità dei punti di vista

GUARDA LO SPOT

“Aiutaci a promuovere la pluralità dei punti di vista, la libera formazione delle opinioni, l’indipendenza.”

Chi siamo

La SSR Svizzera italiana CORSI è la società cooperativa per la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (RSI)

Costituita nel 1938, la SSR Svizzera italiana CORSI è una delle quattro società regionali della SSR e rappresenta il pubblico della RSI. Si adopera affinché la Radiotelevisione svizzera di lingua italiana produca e diffonda programmi radiofonici, televisivi - e ulteriori offerte editoriali in lingua italiana in Svizzera - che contribuiscano all’informazione, allo sviluppo culturale, alla libera formazione delle opinioni, alla formazione individuale e all’intrattenimento del pubblico.

La SSR.CORSI è parte della SRG SSR, ma agisce da distanza critica e costruttiva e con trasparenza per contribuire a garantire la qualità dell’offerta del servizio pubblico dei media.

Gli organismi della SSR Svizzera italiana CORSI

L’organo supremo della SSR.CORSI è l’Assemblea, che conta oltre 3.000 soci ed elegge la maggior parte dei membri del Consiglio regionale e del Consiglio del pubblico. I restanti membri sono nominati dai Governi ticinese e grigionese o cooptati.

Assemblea generale

L’Assemblea generale è l’organo supremo della Società cooperativa ed è costituita da tutti i soci attivi. Si riunisce annualmente per discutere e approvare il rapporto d’attività, esaminare questioni sollevate dai soci ed eleggere, ogni 4 anni, i membri del Consiglio regionale e del Consiglio del pubblico. La SSR Svizzera italiana CORSI conta attualmente oltre 3’000 soci.

Consiglio regionale

Si impegna a promuovere e approfondire la riflessione sulla funzione del servizio pubblico radiotelevisivo e ad allargare la base dei soci della SSR Svizzera italiana CORSI. Si esprime inoltre sul “Rapporto annuale sulla qualità e sul servizio pubblico” della RSI e sulla politica dei programmi.

Il Consiglio regionale si riunisce due volte all’anno e conta 25 membri

  • 20 eletti dall’Assemblea generale
  • 4 dal Consiglio di Stato del Cantone Ticino
  • 1 dal Consiglio di Stato del Cantone Grigioni 

Il presidente del Consiglio regionale è anche presidente della SSR Svizzera italiana CORSI.

Comitato del Consiglio regionale

Stabilisce la politica dei programmi della RSI nonché la distribuzione delle risorse finanziarie fra le varie reti e aree di programma, entro i limiti posti dalle direttive impartite dal Consiglio di Amministrazione della SRG SSR. Può inoltre avanzare proposte al CdA SRG SSR per la nomina del direttore e dei responsabili dei programmi della RSI.

Il CCR si riunisce mensilmente ed è composto da 7 membri 

  • il presidente 
  • 5 membri nominati dal Consiglio regionale 
  • 1 membro nominato per cooptazione 

Per il quadriennio 2024-2027 il CCR è composto da: Giovanna Masoni Brenni (presidente), Pelin Kandemir Bordoli (vicepresidente), Ilario Bondolfi, Giampaolo Cereghetti, Natalia Ferrara, Fabrizio Marcon, Valentina Rossi.

 

Consiglio del pubblico

Rappresenta più da vicino gli utenti della RSI e ha un compito di analisi e critica dei prodotti diffusi. Mantiene i contatti con i responsabili di programma e può sottoporre le proprie questioni al Consiglio regionale e al Comitato del Consiglio regionale. È tenuto a presentare un rapporto annuale all’Assemblea dei soci ma gode di autonomia di pubblicazione per le sue valutazioni e indagini.

Il Consiglio del pubblico si riunisce mensilmente e conta 17 membri, di cui 

  • 11 eletti dall’Assemblea generale dei soci, 
  • 2 nominati dal Consiglio regionale
  • 4 scelti per cooptazione.

La SSR.CORSI è uno strumento a disposizione di tutti per contribuire allo sviluppo del servizio pubblico dei media

Progetti e successi della SSR.CORSI

Negli anni abbiamo realizzato progetti d’impatto, in collaborazione con la RSI o con altri enti, che hanno fatto conoscere ancora meglio il nostro grande impegno per il servizio pubblico dei media.

PROGETTO "SARÀ VERO?"

Il progetto, attivo dal 2019, è rivolto alle scuole e ha l'obiettivo di sviluppare uno spirito critico nei confronti delle informazioni trasmesse dai media tradizionali e dai social media, nonché di far riflettere i giovani sull’importanza del servizio pubblico dei media e sulla sua utilità per la società. È rivolto a classi di quarta media e al settore post obbligatorio delle scuole della Svizzera italiana. Ad oggi sono oltre 150 le classi che hanno partecipato. È stato sviluppato insieme a Consultati SA ed è sostenuto dal Centro cantonale di risorse didattiche e digitali (CERD).

CONVEGNO SU ITALOFONIA E SERVIZIO PUBBLICO DEI MEDIA

Come sta l’italiano in Svizzera? E quale ruolo gioca il servizio pubblico dei media nella difesa e promozione del plurilinguismo? Questo era il tema del Convegno “L'italofonia e il ruolo del servizio pubblico dei media” organizzato dalla CORSI nel 2022 a San Gallo, in collaborazione con il Forum per l’italiano in Svizzera. Professori, ricercatori, giornalisti e politici legati al mondo dell’italofonia in Svizzera hanno dialogato insieme a vertici della SSR e della RSI in una serie di tavole rotonde.

LA COLLABORAZIONE CON L'OSI

Da più di dieci anni la SSR.CORSI sostiene attivamente l'attività dell'Orchestra della Svizzera italiana, con cui ha stretto un accordo di collaborazione. 

Per ogni stagione di concerti la SSR.CORSI organizza diverse attività, sempre molto apprezzate: entrate offerte ai concerti per le socie e i soci, incontri con gli stakeholder, trasferte di gruppo e attività legate ai più piccoli. Con questo progetto si intende sostenere una realtà musicale da sempre strettamente legata alla RSI e nel contempo promuovere i valori del servizio pubblico dei media coinvolgendo target diversi. 

Screenshot_Raveglia_02

“Aiutaci a sostenere le inchieste, la qualità e la credibilità dell'informazione.”

Come puoi fare la differenza?

Diventando socia/o della SSR Svizzera italiana CORSI potrai:

Chi può associarsi alla SSR.CORSI?

Possono diventare socie tutte le persone con cittadinanza svizzera o domiciliate in Svizzera, le persone giuridiche di diritto pubblico o privato e le società commerciali con sede in Svizzera.

Ti interessa il mondo dei media di servizio pubblico?

Vuoi passare dal commento fine a se stesso, all’azione propositiva e costruttiva?

Ti stanno a cuore la democrazia, la coesione nazionale e il plurilinguismo?

Pensi che i cittadini e le cittadine meritino un servizio pubblico di qualità, forte e indipendente?

Se le risposte a queste domande sono affermative, dovresti entrare a far parte della SSR.CORSI e partecipare alla costruzione del servizio pubblico del futuro.

La SSR si finanzia in gran parte con gli introiti del canone corrisposto da famiglie e aziende. La SSR appartiene quindi in un certo senso a tutti noi, alla popolazione svizzera.

Il dialogo e il confronto sono alla base della comprensione reciproca: ecco perché dovresti far parte della SSR.CORSI anche tu! 

Come si fa a diventare soci/e?

1
Fai richiesta di adesione

Annunciati tramite il formulario in questa pagina. Riceverai subito una email di conferma.

2
Accettazione delle richieste di adesione

Due volte all’anno, il Consiglio regionale procede all’approvazione (pro-forma) delle richieste di adesione.

3
Versamento della quota sociale

Dopo l’approvazione del Consiglio regionale, ti mandiamo una lettera a casa con la cedola di pagamento per la tua quota. Si tratta di una quota di 100.- CHF una tantum.

4
Partecipare attivamente

A questo punto si è soci/e a tutti gli effetti e si può partecipare attivamente alla vita della società cooperativa e al suo impegno per il servizio pubblico dei media.

Fai richiesta di adesione

Compila il formulario per associarti e diventa parte attiva nello sviluppo del servizio pubblico dei media!

Testimonianze di soci SSR.CORSI

Alex FarinelliConsigliere nazionale

"La difesa dell'italofonia e della nostra cultura passa anche dalla SSR Svizzera italiana CORSI"

Silva BroccoSegretaria generale Pro Grigioni italiano

"La SSR.CORSI promuove una regolare e importante riflessione sull’adempimento del mandato del servizio pubblico nei confronti delle minoranze linguistiche" 

Patrizia PrencinStorica dell'arte

"Sono entrata nella SSR.CORSI per essere sempre aggiornata sulle questioni riguardanti la RSI e i media e per aver la possibilità di conoscere e partecipare ai bellissimi eventi che vengono organizzati"

Domande frequenti

Quanto tempo passa dalla mia richiesta di adesione all'approvazione?

Tutte le richieste di affiliazione vengono sottoposte all’approvazione del Consiglio regionale in occasione delle sue due riunioni annuali (sessione primaverile e autunnale), oppure nel corso di riunioni straordinarie. Il/la richiedente diviene socio a tutti gli effetti solo al termine di questa procedura formale e in seguito al versamento della quota sociale.

La quota sociale è annuale?

No, la quota sociale è unica e corrispondente a Fr. 100.- una tantum.

SI PUÒ PERDERE O RINUNCIARE ALLA QUALITÀ DI SOCIO/A?

La rinuncia può essere dichiarata per iscritto in ogni momento senza preavviso.

Il Consiglio regionale può escludere un/a socio/a per motivi gravi, segnatamente se agisce in opposizione ai fini e agli interessi della società.

In caso di decesso uno degli eredi deve, su istanza scritta, essere riconosciuto come socio in luogo del defunto.

LA QUOTA È TRASFERIBILE?

Sì, la quota è trasferibile.

Vuoi ricevere informazioni sulle nostre attività e sui temi riguardanti il servizio pubblico dei media?

Iscriviti alla nostra newsletter!  Riceverai due email al mese con tutte le novità sugli eventi, le attività, i temi d'attualità sul servizio pubblico dei media e le offerte esclusive per socie e soci.